Chi siamo

Cerchiamo di servire il Signore con tutto il cuore e la volontà. Ci darà sempre più di quanto meritiamo.

Home page Versione ipovedenti

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica. Verifica qui.

Chi siamo

La Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus di San Giovanni Rotondo (FG) è un Ente che opera, da oltre 45 anni, nel settore della riabilitazione extra-ospedaliera privata, istituzionalmente accreditato per l’erogazione di prestazioni sanitarie riabilitative a ciclo continuativo, ambulatoriali e domiciliari (nei territori della provincia di Foggia e BAT ) e socio-sanitarie assistenziali residenziali nel Comune di Isernia.

La Fondazione è costituita da una Direzione aziendale detta Esecutiva (con annessi servizi/uffici aziendali) e dalle seguenti strutture sanitarie:

  • n° 1 Presidio Territoriale a ciclo continuativo (residenziale). di 65 posti letto sito a San Giovanni Rotondo in viale Padre Pio, 24;
  • n° 15 Presidi ambulatoriali di riabilitazione e rieducazione funzionale collocati nella Provincia di Foggia (Comuni di Cagnano Varano, Castelnuovo della Daunia, Ischitella, Monte Sant’Angelo, Ortanova, Peschici, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Paolo di Civitate, Vico del Gargano e Vieste) e nella Provincia di Barletta-Andria-Trani (Comuni di Margherita di Savoia, San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli);
  • n° 1 Casa di Riposo per Anziani, prossima RSA (Residenza Sanitaria Assistita), situata nella Regione Molise (Comune di Isernia).

La Fondazione Centridi Riabilitazione Padre Pio Onlus eroga annualmente circa 24.000 prestazioni residenziali, 142.000 prestazioni ambulatoriali e 164.000 domiciliari con un organico che rispetta pienamente i requisiti organizzativi previsti dalla normativa vigente (R.R.  n. 3/2005, int. e mod. dal R.R. n. 3/2010, R.R. n. 16/2010, int. e mod. dal R.R. n. 20/2011, R.R. n. 12/2015) e che si aggira intorno alle 500 unità, tutte assunte a tempo indeterminato.

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) applicato dalla Fondazione al personale medico è quello della sanità privata ARIS/CIMOP mentre per al restante personale viene applicato il CCNL ARIS 5 dicembre 2012.

La Fondazione è iscritta all’Associazione datoriale ARIS – Associazione Religiosa Istituti Socio-sanitari. L'A.R.I.S., con sede in Roma, riunisce i rappresentanti delle Istituzioni ecclesiastiche (religiose e secolari) o ad esse collegate, che erogano prestazioni di assistenza sanitaria ovvero di singole opere in cui esse si articolano, operanti sul territorio nazionale.

L' Associazione ARIS agisce sotto la vigilanza dell'Autorità Ecclesiastica (Conferenza Episcopale Italiana - C.E.I.) a norma dei cann. 298-299-305-322-325 del codice di diritto canonico, si ispira alle direttive del Pontificio Consiglio per la Pastorale degli Operatori Salutari e del competente organismo per la Pastorale Sanitaria della CEI.

Fondata dai Frati Minori Cappuccini della Provincia Religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio, l’Associazione Centri di Riabilitazione Padre Pio ha operato nel campo dell’assistenza sanitaria riabilitativa dal 1971.

L’Associazione Centri di Riabilitazione Padre Pio, convenzionata con le Regioni Puglia e Molise per l’erogazione di prestazioni riabilitative a favore di soggetti con disabilità fisiche psichiche e sensoriali ex art. 26 della L. 833/78, ha da allora attivato un vasto programma di attività nel campo della riabilitazione.

Dopo più di trent’anni di attività, l’Associazione Centri di Riabilitazione Padre Pio, nel 2002hapromosso la costituzione della Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus mettendo a disposizione di detta Fondazione i mezzi patrimoniali necessari per lo svolgimento della sua attività e continuando l’attività riabilitativa ispirata ai principi della carità cristiana e della promozione integrale della persona umana.

Attualmente la Fondazione Centridi Riabilitazione Padre Pio Onlus, grazie alla lunga e accreditata esperienza maturata nell’ambito dell’assistenza riabilitativa, rappresenta un importante punto di riferimento tecnico-scientificoitaliano ed internazionale.

La Fondazionesi presenta con un’articolazione aziendale a “rete”, che ottempera scrupolosamente alle indicazioni del Piano di Indirizzo Nazionale per la Riabilitazione 2011, recepito dalla Regione Puglia con DGR 10 maggio 2011, n. 933. Indicazioni che prevedono anche il coinvolgimento dell’ utenza nei processi di cura e la misurazione della qualità percepita, posto che, tra l’altro, è stato attivato da tempo il servizio della “customer satisfaction” e della “gestione dei reclami” che provvede periodicamente e costantemente la misurazione ed elaborazione di specifici “reports” che vengono resi pubblici in convegni o pubblicazioni interne quali “CentrInforma”, il trimestrale della Fondazione fondato nel 2013 e registrato nello stesso anno al Tribunale di Foggia.

MANIFESTO DELLA RETE RIABILITATIVA DELLA FONDAZIONE

Nella Fondazione opera un team multiprofessionale, strutturato di notevole levatura scientifica e professionale, costituito da esperti del management sanitario, medici specialisti (in medicina fisica e riabilitativa, neurologia, ortopedia, neuropsichiatria infantile, cardiologia, medicina interna, oftalmologia), psicologi e psicoterapeuti, operatori della riabilitazione (fisioterapisti, logopedisti, terapisti occupazionali, terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, educatori professionali e ortottisti) ingegneri biomedici, infermieri professionali, assistenti sociali, personale di supporto e personale amministrativo oltre a ricercati consulenti, liberi professionisti e in convenzione con prestigiose strutture sanitarie o Università italiane e straniere.

La Fondazione, e questo la distingue particolarmente da tutti i potenziali competitors, ha istituito nel Presidio d’eccellenza a ciclo continuativo “Gli Angeli di Padre Pio” di San Giovanni Rotondo, un “Laboratorio di Riabilitazione Tecnologica”, dotato di sistemi ed apparecchiature altamente innovative nel campo della medicina riabilitativa.

Infatti, presso detto Presidio, è possibile sottoporsi ad analisi del movimento mediante laboratorio dedicato, a trattamenti riabilitativi robotici, riabilitazione in acqua, attività fisica e sportiva adattata e terapia riabilitativa tradizionale, il tutto confortati da un servizio di ospitalità alberghiera di elevata qualità e attenzione.

I principi e i valori di riferimento che ispirano la missione

La “MISSIONE” della Fondazione è:

tutelare la dignità e migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie attraverso interventi di riabilitazione sanitaria e sociale, facendosi carico non solo della disabilità in quanto tale, ma anche della sofferenza personale e familiare che l’accompagna.

Per questo fine, due elementi risultano portanti: quello dell’accoglienza che risponde all’impegno di fare sentire a proprio agio (disponibilità interiore e ascolto) chi accede ai nostri servizi e quello della valorizzazione della vita in tutte le sue espressioni che aiuta tutti gli operatori a scoprire il valore delle persone che soffrono in quanto oggetto particolare dell’amore di Dio.

In tutte le sue attività la Fondazione vuole essere un luogo dove si esprime l’attenzione e la carità verso il prossimo attraverso:

l’accoglienza, l’assistenza e la conoscenza;

la riabilitazione sanitaria e l’integrazione sociale e lavorativa (restituire la funzionalità o ridurre le difficoltà e gli esiti invalidanti, migliorare la qualità della vita) considerando prioritario il coinvolgimento e la partecipazione dell’utente e della sua famiglia al progetto riabilitativo individuale (PRI);

la promozione umana, individuando e valorizzando le potenzialità di ogni persona intesa come potatrice di valore e dignità;

l’approccio globale alla persona, che tenga conto della sua situazione esistenziale e non solo delle funzioni compromesse da riattivare o dei bisogni specifici da soddisfare;

l’impegno ad un lavoro in équipe che favorisca l’integrazione dei singoli apporti e rispetti lo specifico professionale dei vari componenti dell’équipe stessa;

l’assicurazione di un’ informazioneprecisa e obiettiva sulla disabilità, sulle sue implicazioni e sui provvedimenti esistenti;

la piena ed integrale tutela della privacy degli utenti, dei loro familiari e di tutti gli stakeholders;

l’eccellenza erogativa, l’appropriatezza,  l’efficienza e l’efficacia raggiunte attraverso l’ampia gamma di servizi offerti, l’aggiornamento continuo, il miglioramento della qualità, organizzativae la dotazione tecnologica;

• la stabilità nel lavoro da assicurare ai propri dipendenti e a quelli dell’indottoperché favorisce la crescita professionale, la partecipazione sociale e la qualità nelle relazioni.

Determine di accreditamento Regione Puglia

1

2

3