News ed Eventi

Cerchiamo di servire il Signore con tutto il cuore e la volontà. Ci darà sempre più di quanto meritiamo.

Home page Versione ipovedenti

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica. Verifica qui.

News ed Eventi

News ed eventi

02-09-2015
INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE

Martedì 1 settembre 2015, alle ore 12, presso il presidio territoriale riabilitativo extraospedaliero “Gli Angeli di Padre Pio” in Viale Padre Pio 24 a S. Giovanni Rotondo (FG), si è tenuto un importante evento celebrativo e dimostrativo, in ambito sanitario specificatamente riabilitativo, che ha valorizzato la Regione Puglia ed in particolare la Provincia di Foggia a livello internazionale.

Ad esso hanno partecipato, con modalità e ruoli diversi: La Camera Italia per i Balcani, il Governo della Repubblica Ucraina, il personale del Centro di Riabilitazione “Gli Angeli di Padre Pio” e delle Officine Ortopediche “Corpora” di Gricignano d’ Aversa e infine i militari ucraini feriti e mutilati durante il conflitto in corso in questa nazione.

Grazie alla collaborazione tra tutti questi soggetti, si è potuto dar vita al progetto “La vita senza limiti”, promosso dal Dott. Paolo di Lullo, Presidente della Camera Italia per i Balcani. Tale progetto, l’unico ad essere finanziato direttamente con fondi statali messi a disposizione dallo Stato Ucraino per fronteggiare l’emergenza in atto nel Paese, si pone l’obiettivo di fornire e istruire all’uso di protesi mioelettriche ai soldati che hanno subito mutilazioni agli arti, con la speranza di ridare loro una vita più somigliante possibile a quella che svolgevano prima della guerra.

A partire dal 24 Agosto, infatti, tre ragazzi ucraini sono stati ospiti delle strutture sanitarie e riabilitative già menzionate in precedenza. Nei giorni precedenti all’evento, essi hanno seguito un percorso che, attraverso la preparazione dei monconi e l’erogazione di un training, ha permesso loro di indossare le protesi e di utilizzarle nel miglior modo possibile, con risultati sorprendenti anche solo dopo pochissime ore di esercizio.

Sotto lo sguardo commosso dell’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica di Ucraina in Italia, S. E. Signor Yevhen Perelygin e del Colonnello Oleksandr  Yereschak, Addetto per la Difesa, la Marina e l’Aereonautica presso l’Ambasciata d’Ucraina in Italia, i ragazzi hanno mostrato ai presenti i loro progressi in attività molto complesse per chi si trova nelle loro condizioni, come ad esempio versare l’acqua dalla bottiglia in un bicchiere o anche allacciare i lacci delle scarpe; tutto questo utilizzando una protesi ad alta innovazione tecnologica in sostituzione del braccio e della mano.

È stato sicuramente questo il momento più emozionante dell’evento, insieme al minuto di raccoglimento in memoria delle oltre duemila vittime della guerra. A renderlo poi ancora più interessante c’è stata la conferenza stampa d’apertura alla quale hanno partecipato, oltre i già citati, anche il Vice Presidente della Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus, fr. Francesco Longi, il proto presbitero Anatoliy Gritskiv, responsabile per l’Abruzzo e Molise della Chiesa Ortodossa e la Dr.ssa Serena Filoni, Direttore Sanitario del Presidio Riabilitativo d’eccellenza “Gli Angeli di Padre Pio”.  

Assenti gli esponenti regionali, a portare la voce della politica ci ha pensato l’Europarlamentare Dott.ssa Elena Gentile. Ella ha voluto sottolineare l’importanza e la grande competenza professionale del capitale umano presente nella Regione Puglia ed in particolare nella Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus che si è sempre distinta per la qualità delle prestazioni erogate e per l’umanità di ogni componente: governance, direzione e operatori.

L’evento si è poi concluso con una visita guidata nei locali del Presidio “Gli Angeli di Padre Pio”, attraverso la quale i presenti hanno avuto modo di vedere gli operatori della Fondazione durante lo svolgimento del lavoro quotidiano, fatto di sacrifici e di grandi fatiche ma anche foriero di grandi soddisfazioni e gratificazioni morali.

L’opera della Fondazione Centri di riabilitazione Padre Pio Onlus di certo non si arresta, anzi, rilancia. Presto arriveranno altri militari ucraini. 

È previsto a breve un incontro con gli esponenti del Governo Marocchino per realizzare un intervento simile anche in quel territorio e ancora tante altre iniziative sono in cantiere perché c’è e ci sarà sempre tanto da fare per portare aiuto concreto alle persone in difficoltà.

A margine della conferenza, la delegazione ucraina, nella persona del Segretario territoriale della Camera dei Balcani AllaRomashko  ha consegnato a tutti i presenti una spilla a forma di rondine con i colori della bandiera ucraina … La stessa spilla che i bambini di quello Stato inviano ai militari al fronte in segno di affetto e che vuol essere un inno alla pace e alla fratellanza.

Galleria fotografica

INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALIZZATA LOPERA DELLA FONDAZIONE