News ed Eventi

Cerchiamo di servire il Signore con tutto il cuore e la volontà. Ci darà sempre più di quanto meritiamo.

Home page Versione ipovedenti

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica. Verifica qui.

News ed Eventi

News ed eventi

29-03-2015
IL DEMONIO ESISTE ED INSISTE

Il demonio esiste ed il suo ruolo attivo non appartiene al passato né può essere recluso negli spazi della fantasia popolare. Il diavolo, infatti, continua ad indurre al peccato proprio oggi.
Per tale ragione l'atteggiamento del discepolo di Cristo di fronte a Satana deve essere di vigilanza e di lotta e non di indifferenza. 
La mentalità del nostro tempo purtroppo, ha relegato la figura del diavolo nella mitologia e nel folclore. Il Baudelaire affermava, giustamente che IL CAPOLAVORO DI SATANA, NELL'ERA MODERNA, E' DI NON FAR CREDERE NELLA SUA ESISTENZA. Di conseguenza non è facile immaginare che satana abbia dato prova della sua esistenza allorquando è stato costretto ad uscire allo scoperto per affrontare Padre Pio in "aspri combattimenti". 
Tali battaglie, così come è riportato nella corrispondenza epistolare del venerato frate con i suoi direttori spirituali, erano dei veri e propri combattimenti all'ultimo sangue.
Solo questo ci sentiamo di condividere noi dell'intera famiglia della Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus della Provincia Religiosa di Sant'Angelo e Padre Pio dei Frati Minori Cappuccini come forma di solidarietà a tutti i Frati che instancabilmente continuano l'Opera di San Pio da Pietrelcina con fatti concreti e che, per questo, hanno subito l'ennesima aggressione da parte del "demonio".

Stiamo organizzando una forma scritta di solidarietà ai frati ed una di protesta a chi ha dato spazio alla calunnia.

Chiunque voglia associarsi a tali iniziative può scrivere a: segreteria@fondazionepadrepio-onlus.it(una frase, un messaggio, un pensiero saranno più che graditi) grazie.

comunicato stampa padre pio tv

comunicato stampa curia generale

comunicato ex dipendenti